Italian Dutch English French German Portuguese Russian Spanish
Mercoledì, 19 Marzo 2014 10:26

Glossario Gastronomico

Scritto da Azdora
Vota questo articolo
(0 Voti)

Un presupposto fondamentale della scuola di cucina è l'utilizzo di una terminologia comune: spesso, quando cerchiamo di realizzare le ricette che troviamo su giornali, libri, web, troviamo descritti pietanze o preparazioni con Parole Nuove di cui non conosciamo il significato.
Questo glossario gastronomico ha l'intento di spiegare in modo semplice queste parole.
Buona lettura!

Aspic: Si chiama in questo modo una preparazione, dolce o salata, fatta in uno stampo, nella quale gli ingredienti (carni, pesci, verdure o frutta) sono tenuti insieme da una gelatina.

Caponata: E' un famoso piatto siciliano preparato con le melanzane ed altre verdure fritte, di solito insaporite con una salsa a base di zucchero e aceto. E' un piatto che si mangia caldo, ma può essere servito anche freddo, come contorno o come antipasto.

Carpaccio: E' una preparazione a base di carne o di pesce crudi, tagliati a fette sottilissime e condite in vario modo.

Clafoutis: E' un dolce tipico della Francia, a base di ciliegie intere, immerse in una pastella e cotte in forno. Esistono anche versioni con altri tipi di frutta.

Cocktail: Parola inglese che indica una miscela di varie bibite, come liquori, vini, succhii di frutta, spesso allungata con ghiaccio, a cubetti o tritato, o acqua gasata. Questa miscela può essere alcolica o anche totalmente analcolica.

Coque: E' una espressione francese che indica il tipo di cottura dell'uovo in cui il tuorlo resta quasi liquido (cottura "alla coque").

Paella: Tipica preparazione della cucina spagnola a base di riso (a cui vanno aggiunti carne, pesce e verdure). Il termine "paella" (padella) deriva dal recipiente in cui viene cucinata e servita questa preparazione.

Panzanella: Preparazione tipica soprattutto delle regioni del centro-sud d'Italia, di cui esistono diverse versioni. Gli ingredienti base sono sempre pane e pomodoro crudo.

Pinzimonio: Preparazione a base di verdure crude che vengono presee mangiate con le mani,dopo essere state intinte in una scodellina di condimento. Questo condimento, detto appunto pinzimonio, nella ricetta bse è fatto con olio, sale e pepe, ma può essere arricchito a piacere con aceto, salse e aromi.

Pizzoccheri: Pasta tipica della Valtellina. Si presentano come tagliatelle piuttosto corte, peparate con un impasto a base di farina di grano saraceno, spesso mescolata con farina di grano. La tradizione vuole che vengano conditi in modo molto sostanzioso: con verza lessata e rosolata in padella con aglio, burro fuso e bitto (tipico formaggio locale). Sono ottimi anche conditi in modo più leggero.

Sushi: Preparazione giapponese a base di riso lessato e freddo con pesce crudo o cotto, aromi, verdure, uova o altri ingredienti. Esiste in più versioni: i sushi con alga nori sono i più conosciuti.

Tiella: Termine diffuso nell'Italia Meridionale per indicare una teglia o un tegame. Per estensione, questa parola viene utilizzata per indicare un preparazione, di solito al forno, per la quale si utilizza la "tiella".

Letto 12240 volte Ultima modifica il Mercoledì, 19 Marzo 2014 10:35