Italian Dutch English French German Portuguese Russian Spanish
Mercoledì, 28 Agosto 2013 14:41

Calamari

Scritto da MangiAmando
Vota questo articolo
(0 Voti)
Calamari pescati Calamari pescati

Comprare i Calamari

Il clamaro è un mollusco cefalopode caratterizzato da un corpo a sacco con due pinne ai lati di forma triangolare. Possiede otto braccia e due tentacoli lunghi e sottili, ricoperti con ventose disposte in doppia fila.

Il nome scentifico del calamaro europeo è Loligo Vulgaris, cefalopode Teuthida come il totano (Todarodes sagittatus) e vive sui fondali sabbiosi, ma le specie di calamaro sono davvero tante in funzione delle deiverse porfondità marine e delle dimensioni, si passa dal Calamaretto di 3 cm fino al Calamaro gigante lungo 18 metri!

La forma caratteristica è allungata, il mantello bianco rosato con puntini scuri racchiude una piccola conchiglia detta gladio ed un sifone che consente l'espulsione dell'acqua in modo molto rapido in un sistema molto simile ai motori a reazione degli aerei. Sempre all'interno del mantello c'è la sacca con l'inchiostro con le stesse funzioni di quello della seppia.

Dal punto di vista nutrizionale i calamari (68 cal/100gr) apportano una quantità di proteine che ne fanno un perfetto sostitutivo della carne, contengono le Vitamine A, B1, B2, PP e sali minerali di calcio e fosforo. Sono sconsigliati agli ipertesi per l'abbondanza di Cloruro di sodio e agli uricemici per il cntenuto rilevante di purine. Il contributo di di fosforo e calcio invece li rendono utili per la saluta di ossa e denti.

Come Scegliere i Calamari

In commercio si trovano calamari al naturale (non puliti), spellati ed eviscerati, già tagliati ad anelli. Possono essere surgelati e decongelati e c'è l'obbligo per il venditore di segnalarlo in etichetta assieme alla zona di pesca.

  • La pelle deve risultare umida, i tentacoli devono essere interi e la sacca deve essere di un colore quasi metallico intenso.
  • La carne deve essere bianco candido.
  • Il Calamaro fresco si riconosce annusandolo: ha un odore caratteristico di mare.
  • Se invecchia il calamaro rilascia un odore di ammoniaca. In questo caso, non comprateli.

Conservazione

In frigorifero per un giorno se ben protetti fra due piatti. Più i calamari sono piccoli e prima vanno consumati: un calamaretto andrebbe consumato il giorno stesso della pesca, salvo congelamento.

Dove Comprare i Calamari

Se si acquista il decongelato, di qualsiasi dimensioni, si può andare sia nella GDO che nelle pescherie tradizionali. Per un prodotto fresco, specie se si parla di calamaretti sarebbe meglio rivolgersi a pescherie di assoluta fiducia o nei mercati nelle città con porto e flotta di pescherecci.

Letto 5818 volte Ultima modifica il Venerdì, 17 Gennaio 2014 09:59
Altro in questa categoria: « Fettine Bovino Adulto Melanzana »
  • 1