Italian Dutch English French German Portuguese Russian Spanish
SECONDI CARNE
Mercoledì, 16 Ottobre 2013 22:45

Coniglio panato alle erbe provenzali

Scritto da Azdora
Vota questo articolo
(2 Voti)
Coniglio panato alle erbe provenzali Coniglio panato alle erbe provenzali mangiAmando.it

Il coniglio è un piatto che non manca mai nel pranzo della domenica in Romagna. Generalmente lo si fa al forno o alla cacciatora, ma noi vogliamo proporre il Coniglio panato alle erbe provenzali. Usiamo delle fettine di coniglio ricavate dalla sella e lo impreziosiamo con un ottimo trito di erbe aromatiche. Profumatissimo!

 

 

Difficoltà Ricetta per Preparazione Cottura Costo
     
 Facile 4 persone 10 + 120 min.
5 min. € 8

 

 

 

 

 
Cosa serve
Ingrediente Quantità
 fettine di coniglio gr. 500
 uova n. 1
 farina q.b.
 pane grattugiato q.b.
 grana padano q.b.
 rosmarino 3 rametti
 salvia 8-10 foglie
 timo 1 rametto
 sale, pepe, olio per friggere  q.b
 limone q.b.

 Preparazione

  • Battere le fettine di coniglio (mettendo le fettine fra due fogli di carta forno) in modo da renderle il più sottili possibile ed uniformi.
  • In una ciotola rompere l'uovo, aggiungere un pizzico di sale e di pepe, e mescolare con una forchetta.
  • Infarinare le fettine di coniglio ed immergerle nell'uovo.
  • Lasciare riposare per 2 ore almeno. In questo modo si ammorbidisce il coniglio. Se disponiamo di tempo, possiamo lasciare a riposare anche tre ore.
  • Pulire e lavare le erbe aromatiche e tritarle finemente.

 

Cottura

  • In un piatto mettere del pangrattato e mescolarlo con del grana padano grattugiato. NB: Usare 2/3 di pane grattugiato e 1/3 di grana.
  • Aggiungere il trito aromatico e mescolare bene per amalgamare.
  • Sollevare, sgocciolandole, le fettine di coniglio ad una ad una con una forchetta o una pinza.
  • Passarle nel pangrattato e grana aromatizzato con il trito aromatico pressandole bene con il palmo della mano in modo che il pangrattato aderisca perfettamente alle fettine.
  • Mettere a scaldare dell'olio di semi di girasole in una larga padella.
  • Quando l'olio giunge a temperatura (NB: possiamo verificare immergendo il manico di un cucchiaio di legno nell'olio: se l'olio sfrigola formando delle bollicine intorno al manico, l'olio è pronto per la cottura) immergervi le cotolette.
  • Friggere le cotolette per qualche minuto girandole un paio di volte.
  • Trasferire le cotolette cotte su un piatto rivestito da carta assorbente per far asciugare l'unto in eccesso.
  • Spremere del succo di limone sulle cotolette e portare in tavola.
  • Servire calde.
Letto 6253 volte Ultima modifica il Mercoledì, 16 Ottobre 2013 23:24

PIETANZE CON CARNE